Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeNewsPrimo PianoPsr Campania, pubblicati i bandi delle misure a superficie

Psr Campania, pubblicati i bandi delle misure a superficie

Aggiornamento del 23 settembre 2022 ore 15.00 - Con decreto dirigenziale n. 356 del 22 settembre 2022 la Regione Campania ha modificato il bando di attuazione della sotto-misura 10.1 (tipologie d’intervento 10.1.1, 10.1.2 e 10.1.5) del Psr, approvato con decreto dirigenziale n. 179 del 30 marzo 2022.

 

Aggiornamento del 17 maggio 2022 ore 15.00 - Con decreto dirigenziale n. 231 del 16 maggio 2022 la Regione Campania ha prorogato i termini per il rilascio sul portale Sian delle domande di sostegno e/o pagamento relative a bandi di attuazione - approvati con decreto n. 179/2022 - per l’annualità 2022, delle misure e sotto-misure del Psr Campania 14-20 e delle precedenti programmazioni che prevedono aiuti connessi alla superficie aziendale e/o agli animali.

 

Con decreto dirigenziale n. 179 del 30 marzo 2022, la Regione Campania ha approvato, nell’ambito del periodo transitorio, i bandi (annualità 2022) delle misure e sotto-misure del Psr in corso e delle precedenti programmazioni che prevedono aiuti connessi alla superficie aziendale e/o agli animali.

Nello specifico, è stata disposta:

a) l’approvazione dei bandi e l’apertura dei termini per la presentazione della domanda annuale di pagamento, relativamente alla campagna 2022, per la conferma degli impegni assunti con l’adesione a: 

b) l’approvazione dei bandi e l’apertura dei termini per la presentazione delle domande di sostegno/pagamento, relativamente alla campagna 2022, per le nuove adesioni agli impegni previsti da: 

Infine, in relazione ai precedenti periodi di programmazione, è stata disposta l’apertura dei termini per la presentazione della domanda annuale di pagamento, relativamente alla campagna 2022, per la conferma degli impegni assunti con l’adesione a:

 

Il termine ultimo per il rilascio sul portale Sian delle domande iniziali è fissato al 16 maggio 2022. La presentazione delle domande oltre tale termine e, comunque, fino al 10 giugno 2022 comporta, per ogni giorno lavorativo di ritardo, una riduzione, ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (Ue) n. 640/2014, pari all’1% dell’importo al quale il beneficiario avrebbe avuto diritto se avesse inoltrato la domanda in tempo utile. Le domande iniziali pervenute oltre il termine del 10 giugno 2022 sono irricevibili.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande di modifica ai sensi dell’art. 15 del Regolamento (Ue) n. 809/2014 è fissato al 31 maggio 2022. Ogni giorno di ritardo nella presentazione, sempre che la stessa avvenga fino all’11 giugno 2021, comporta la stessa penalità prevista per la tardiva presentazione delle domande iniziali. Le domande di modifica pervenute oltre il termine del 10 giugno 2022 sono irricevibili.

 

Leggi anche