Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeArchivio News 2020Aiuti di stato, agricoltura: la Commissione approva regime della Campania da 70 milioni

Aiuti di stato, agricoltura: la Commissione approva regime della Campania da 70 milioni

Via libera della Commissione europea al regime di aiuti da 70 milioni di euro grazie al quale la Regione Campania potrà sostenere le imprese attive nei settori dell’agricoltura, con interventi ad hoc per i comparti bufalino e florovivaistico, della pesca e dell’acquacoltura nel contesto della crisi economico-finanziaria generata dalla pandemia di Covid-19.

Il regime di aiuti SA57349 è stato approvato con Decisione C(2020) 3388 del 19 maggio 2020 nell’ambito del “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del Covid-19″, adottato il 19 marzo scorso ed emendato il 3 aprile e l’8 maggio (per approfondimenti sul Quadro temporaneo clicca QUI).

Dal portale della Commissione si apprende che “il sostegno sarà erogato sotto forma di sovvenzioni dirette e sarà accessibile alle imprese di tutte le dimensioni, compresi i lavoratori autonomi, operanti nei settori dell’agricoltura, della pesca e dell’acquacoltura nel territorio della Campania” con l’obiettivo di “soddisfare il fabbisogno di liquidità di queste imprese e aiutarle a proseguire le loro attività durante e dopo la pandemia”.

Gli aiuti non potranno superare i 120mila euro per impresa attiva nel settore della pesca e dell’acquacoltura e i 100mila euro per impresa attiva nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli).

Il regime di aiuti SA57349 è previsto nella delibera di Giunta n. 211 del 5 maggio 2020 con cui la Regione Campania ha approvato il piano di dettaglio delle misure straordinarie a sostegno delle imprese agricole, con interventi specifici a favore dei comparti bufalino e florovivaistico, e delle imprese della pesca e dell’acquacoltura, previste nel “Piano per l’emergenza socio-economica” adottato con delibera n. 170 del 7 aprile 2020 (per saperne di più sulle misure per l’agricoltura clicca QUI).