Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeNewsPrimo PianoPsr Campania, prorogato il bando della tipologia 16.7.1 (azione B) per le aree pilota “Alta Irpinia” e “Vallo di Diano”

Psr Campania, prorogato il bando della tipologia 16.7.1 (azione B) per le aree pilota “Alta Irpinia” e “Vallo di Diano”

Aggiornamento del 17 ottobre 2022 ore 15.00 - Con decreto dirigenziale n. 388 del 14 ottobre 2022 la Regione Campania ha disposto la riapertura del bando della tipologia d’intervento 16.7.1 azione B. Il termine ultimo per la presentazione delle domande di sostegno è fissato al 16 novembre 2022 ore 16.00 (per scaricare la documentazione in formato editabile clicca QUI).

 

Con decreto dirigenziale n. 343 del 5 settembre 2022 la Regione Campania ha disposto il differimento del termine ultimo per la presentazione delle domande di sostegno nell’ambito del bando della tipologia d’intervento 16.7.1 “Sostegno a strategie di sviluppo locale di tipo non partecipativo” – azione B “Attuazione della Strategia nazionale per le aree interne (Snai) – Realizzazione degli interventi” del Psr.

Con questo bando, dell’importo complessivo di 13,8 milioni di euro, l’Amministrazione regionale finanzia l’implementazione degli investimenti previsti nei progetti Afai – Azienda Forestale Alta Irpinia,  Azai – Azione Zootecnia Alta Irpinia e Agire – Agricoltura Innovativa e Resiliente elaborati dai partenariati pubblico-privati delle aree pilota “Alta Irpinia” e “Vallo di Diano” ed approvati nell’ambito dell’azione A della tipologia 16.7.1.

La nuova scadenza per la presentazione delle istanze è fissata al 30 settembre 2022, ore 24.00.

Con il differimento del termine ultimo per la presentazione delle domande di sostegno, la Regione Campania ha accolto le richieste pervenute dai capofila dei partenariati di una proroga rispetto alla scadenza fissata al 5 settembre 2022 “motivandone la necessità – si legge nel decreto n. 343/2022 – con la difficoltà di reperire la copiosa documentazione da allegare alle domande di sostegno per la numerosità dei componenti dei partenariati pubblico-privati (partner diretti) e per il periodo di ferie estive”.

 

Leggi anche