Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeNewsPrimo PianoPsr Campania, l’assessore Caputo su rimodulazione e bandi

Psr Campania, l’assessore Caputo su rimodulazione e bandi

Ieri, 2 novembre 2022, la rimodulazione dei fondi residui del Psr da impiegare nel periodo transitorio è stata al centro di una riunione dell’assessore all’Agricoltura della Regione Campania, Nicola Caputo, con la direttrice generale per le Politiche agricole, alimentare e forestale, Maria Passari, e i dirigenti e funzionari regionali di riferimento.

“Con senso di responsabilità – ha scritto in un post su Facebook l’assessore Nicola Caputo – e mantenendo fermi i principi che hanno guidato questi due preziosi anni di programmazione, abbiamo individuato ipotesi di rimodulazione che saranno oggetto di condivisione e confronto con il Tavolo verde al fine di verificare la congruità delle scelte ipotizzate con le esigenze dei territori”.

“La rimodulazione pensata – ha evidenziato l’assessore Caputo – risponde all’esigenza di dotarsi di una misura straordinaria, di carattere eccezionale, per fare fronte alla crisi economico-sociale determinata dalla difficile situazione internazionale. Una misura che la Commissione europea consente per una variazione massima di 23 milioni di euro e che cercheremo di sfruttare al massimo”.

La discussione si è poi concentrata sulle difficoltà riscontrate dagli utenti nella fase di caricamento sull’applicativo on-line di Agea dei preventivi da presentare con le domande di sostegno a valere sui bandi delle tipologie d’intervento 4.2.1 “Trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli nelle aziende agroalimentari” e 6.4.1 “Creazione e sviluppo delle diversificazioni delle imprese agricole” del Psr.

Per superare l’impasse, l’assessore ha ricordato che, per entrambi i bandi, il termine ultimo per il rilascio delle istanze sul portale Sian, inizialmente fissato per il 7 novembre, è stato prorogato al 18 novembre e che le disfunzioni registrate negli ultimi giorni hanno rafforzato ulteriormente la convinzione che “la Regione Campania non può più procrastinare la creazione di un proprio organismo pagatore”.

Sempre nel corso della riunione di ieri è stato avviato un focus sui bandi chiusi e in fase di istruttoria, in particolare per le tipologie 6.1.1 “Riconoscimento del premio per i giovani agricoltori che per la prima volta si insediano come capo d’azienda” e  4.2.2 “Trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli per micro-iniziative agro-industriali”.

Per la 6.1.1 e la 4.2.2, come ha sottolineato l’assessore Nicola Caputo, “le nuove call saranno aperte nelle prossime settimane, all’esito della definizione delle graduatorie relative ai bandi già pubblicati”.

 

Leggi anche