Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeArchivio News 2020Psr Campania, attivata la nuova misura anti-Covid

Psr Campania, attivata la nuova misura anti-Covid

Con delibera di Giunta n. 461 del 15 settembre 2020, la Regione Campania ha preso atto della Decisione n. C (2020) 6153 final del 2 settembre 2020 con la quale Commissione Europea ha approvato la modifica del Psr Campania 2014-2020 – versione 8.1 proposta dall’Autorità di Gestione del Programma.

La principale novità è rappresentata dall’attivazione della misura 21 – introdotta dal Regolamento (Ue) n. 872/2020 del 24 giugno 2020 di modifica del Reg. (Ue) 1305/2013 (per saperne di più clicca QUI) – che prevede un “sostegno temporaneo eccezionale a favore di agricoltori e Pmi particolarmente colpiti dalla crisi di Covid-19” nell’ambito delle risorse del Feasr (Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale) stanziate nei Programmi di Sviluppo Rurale.

Nella nuova misura del Psr è incardinata la tipologia 21.1.1 “Sostegno alle aziende agricole agrituristiche, alle fattorie didattiche e all’agricoltura sociale” che, forte di una dotazione finanziaria di 6 milioni di euro, mira a mantenere la continuità delle attività economiche delle imprese della filiera agrituristica campana e delle aziende agricole che esercitano attività didattica e sociale, tra le più colpite dalla chiusura e dalle restrizioni alla circolazione delle persone determinate dalla pandemia da Covid-19.

La tipologia d’intervento 21.1.1 prevede l’erogazione di un bonus una tantum dell’importo fino a:

  • 7.000 euro per le aziende agrituristiche con attività di alloggio e ristorazione;
  • 6.500 euro per le aziende agricole con attività di solo alloggio o solo ristorazione;
  • 6.500 euro per le aziende agricole che esercitano attività sociale;
  • 6.000 euro per le aziende agricole che esercitano attività didattiche.

I contributi a fondo perduto saranno erogati attraverso un bando regionale che sarà pubblicato nelle prossime ore dalla Direzione Generale per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Come da regolamento comunitario, le concessioni – vale a dire i decreti di trasferimento del bonus ai beneficiari – dovranno essere emesse entro il 31 dicembre 2020.

Per consentire alla Regione Campania di far fronte con efficacia alle nuove priorità emerse dall’attuale contesto di emergenza ed eccezionalità, la Commissione europea ha approvato anche le modifiche del piano finanziario del Psr proposte da Palazzo Santa Lucia.

In seguito alla rimodulazione, il budget di alcune misure è stato potenziato.

In particolare, la misura 13 “Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali ad altri vincoli specifici” vede aumentare il suo piano finanziario del 21,06% rispetto al budget precedente, rendendo così possibile l’erogazione del premio aziendale nella stessa misura del 2019 e, dunque, l’immissione di liquidità nel sistema aziendale.

Per la misura 3 “Regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari” la rimodulazione permetterà di lanciare un nuovo bando per accompagnare le imprese in azioni di promozione delle produzioni anche al fine di attenuare l’impatto degli effetti della pandemia.

VAI ALLO SPECIALE COVID-19

Foto tratta da pixabay.com