Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeArchivio News 2020Campania 2020: l’Agricoltura si muove – Oggi a Salerno incontro su competitività e territorio

Campania 2020: l’Agricoltura si muove – Oggi a Salerno incontro su competitività e territorio

Si è svolto stamattina, presso la Camera di Commercio di Salerno, l’incontro “Competitività e territori – Come rafforzare le filiere, i distretti, le aggregazioni e l’export?”, quarto appuntamento della campagna di ascolto “Campania 2020: l’Agricoltura si muove” promossa dalla Regione Campania.

“Le priorità da perseguire e gli strumenti da mettere in campo nella nostra strategia agricola potranno beneficiare della più ampia condivisione con gli operatori e le loro organizzazioni – ha detto Nicola Caputo, consigliere all’Agricoltura del Presidente De Luca – Oggi abbiamo avviato una riflessione su quali fattori della competitività debbano essere sostenuti nella nuova programmazione per i diversi sistemi agricoli che caratterizzano la Campania, dall’agricoltura di mercato della fascia costiera, in grado di esprimere filiere d’eccellenza fino a quella delle aree interne soggette a spopolamento. In altri termini, dobbiamo sforzarci di immaginare non una gamma generica di misure e interventi, ma un kit ad hoc per ciascun sistema agricolo nel quale siano ben esplicitati obiettivi, procedure e strumenti differenziati”.

“Nella nuova politica agricola della Campania – ha sottolineato Caputo – alcuni soggetti, come ad esempio i Distretti del Cibo in fase di riconoscimento, potranno giocare un ruolo da protagonisti per avviare una programmazione negoziata capace di coniugare, in modo moderno, interventi pubblici e privati rispondenti ad obiettivi comuni e basati su un’unica strategia, favorendo un’efficace integrazione fra fondi europei (Fesr, Fse e Feasr) da tutti auspicata, ma finora mai compiutamente realizzata”.

Rispetto alla recente pubblicazione della graduatoria provvisoria regionale rettificata della tipologia d’intervento 4.1.1 del Psr, il consigliere all’Agricoltura ha evidenziato “il cambio di passo messo in campo dalla struttura per garantire correttezza, trasparenza e qualità nelle varie fasi di istruttoria”.

“Il nuovo corso avviato con Bruxelles e il dialogo con la Commissione Europea – ha aggiunto Caputo – potrebbe consentire alla Regione Campania di dotarsi di nuovi strumenti di ingegneria finanziaria utili a dare risposte concrete al maggior numero possibile di domande non ammesse a finanziamento nella graduatoria del Progetto Integrato Giovani, approvata nelle scorse settimane, e in quella della 4.1.1, pubblicata lunedì scorso”.

La campagna di ascolto della Regione Campania proseguirà giovedì 27 febbraio, alle ore 8.30, presso la Camera di Commercio di Napoli (via Sant’Aspreno 2, piazza Bovio) con l’incontro “Agricoltura e innovazione – Quali modelli per il futuro dell’agricoltura campana?”

Per partecipare agli incontri è necessario compilare il form on-line, dal quale è possibile anche inviare proposte e contributi su una o più tematiche oggetto degli appuntamenti.