Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeNewsPrimo PianoRiforma Pac, Primo Pilastro: verso un documento delle Regioni

Riforma Pac, Primo Pilastro: verso un documento delle Regioni

Si è svolta ieri, 17 novembre 2021, a Roma una riunione della Commissione Politiche Agricole (Cpa) della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome per l’esame del documento del Piano Strategico Nazionale (Psn) per la Politica Agricola Comune (Pac) 23-27. Per la Regione Campania ha partecipato l’assessore all’agricoltura, Nicola Caputo.

In un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, Caputo ha ricordato che “la riforma prevista dal Regolamento (Ue) recante norme sul sostegno ai piani strategici che gli Stati membri devono redigere nell’ambito della Pac e finanziati dal Fondo europeo agricolo di garanzia (Feaga) e dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr) e che abroga il regolamento (Ue) n. 1305/2013 comporterà una sensibile redistribuzione delle risorse disponibili tra imprese, filiere produttive e aree del Paese. Per questo motivo, con tutte le altre regioni abbiamo avviato il lavoro in tema di: pagamento base disaccoppiato e redistributivo, eco-schemi, aiuti accoppiati e per i giovani agricoltori, gestione del rischio, interventi settoriali e criteri di riparto del Feasr 2023-2027.

“La discussione, che rimarrà in sede politica – ha sottolineato l’assessore – inizierà dalle scelte sulla governance, chiarendo innanzitutto e senza alcuna forma di ambiguità il ruolo delle Autorità di gestione regionali. A mio avviso le Regioni, delegate sulla materia agricoltura, non possono essere delegittimate in nome di un coordinamento nazionale, non meglio individuato, in tema di programmazione e gestione del Psr”.

“Analogamente per le ‘risorse’ – ha aggiunto Caputo – Sarà inevitabile che le scelte compiute sul Primo e Secondo Pilastro determineranno divergenze territoriali. Quindi è importante capire quali sono le intenzioni del Governo per coprire tali discrepanze. Per l’avvio della riflessione e delle scelte sono convinto che occorra uno sforzo aggiuntivo per avere dati utili a valutare e pesare le ricadute territoriali. Insomma, entrando nel vivo della discussione. iniziamo dalle soluzioni condivise su alcuni punti relativi al Primo pilastro, tentando la sintesi tra le varie agricolture italiane e tra i vari temi urgenti come, ad esempio, al sostegno dei giovani agricoltori”.

Nel pomeriggio di ieri, l’assessore Caputo e i colleghi delle altre Regioni hanno incontrato il ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Stefano Patuanelli, al quale hanno illustrato l’esito della discussione in Commissione Politiche Agricole.

“Abbiamo rappresentato una roadmap – ha concluso Caputo nel suo post – che potrà condurci alla definizione di una soluzione condivisa registrando, per ora, una buona disponibilità all’ascolto da parte del ministro. Intanto la settimana prossima ci riuniremo in Commissione Politiche Agricole per la definizione di un documento condiviso sul Primo Pilastro”.

 

Per l’articolo sulla riunione della Commissione Politiche Agricole dell’11 novembre 2021 clicca QUI