Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeNewsPrimo PianoPsr Campania, il punto dell’assessore Caputo sulle nuove pre-informative

Psr Campania, il punto dell’assessore Caputo sulle nuove pre-informative

Nei giorni scorsi la Regione Campania ha pubblicato le pre-informative dei bandi di quattro tipologie d’intervento del Psr:

– 4.1.1 “Supporto per gli investimenti nelle aziende agricole” – azione A “Sostegno agli agricoltori per il miglioramento/realizzazione delle strutture produttive aziendali finalizzate all’ammodernamento/completamento della dotazione tecnologica e al risparmio energetico”;

– 4.2.2 “Trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli per micro iniziative agroindustriali”;

– 6.1.1 “Riconoscimento del premio per i giovani agricoltori che per la prima volta si insediano come capo d’azienda”;

– 16.1.2 “Sostegno ai Gruppo operativi (Go) del Partenariato europeo per l’innovazione (Pei) per l’attuazione di progetti di diffusione delle innovazioni nell’ambito del rafforzamento dell’Akis campano”.

L’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Caputo, in un post pubblicato su Facebook, ha affermato che “si tratta dell’impianto di sostegno agli investimenti più importante di questa programmazione transitoria in quanto queste tipologie consentiranno di erogare contributi per un totale di circa 95 milioni di euro, dando nuova linfa al comparto agricolo con particolare attenzione alle nuove iniziative e ai giovani”.

“La tipologia 4.1.1 – ha sottolineato l’assessore Caputo – è stata immaginata per favorire un più agevole accesso al sostegno anche per coloro che sono rimasti esclusi, per carenza di dotazione finanziaria, dai precedenti bandi a valere sulla 4.1.1 e sul Progetto integrato giovani: abbiamo previsto criteri di premialità al fine di non disperdere l’enorme impegno profuso dagli operatori in  questi anni”.

“Di particolare rilievo – ha aggiunto l’assessore – è la nuova stesura della tipologia 6.1.1, che prevede un premio per il primo insediamento a coloro che risultano iscritti alla camera di commercio, in qualità di imprenditori agricoli, nei due anni precedenti. La 6.1.1 punta a incrementare l’offerta imprenditoriale con una sensibile attenzione alla formazione professionale del giovane che decide di insediarsi per la prima volta, favorendo percorsi specializzanti volti ad accrescere le competenze in campo agricolo”.

Le tipologie 4.2.2 e 16.1.2 sono tra le novità del periodo transitorio del Psr Campania.

“La tipologia 4.2.2, ‘sorella minore’ della 4.2.1 – ha ricordato Caputo – mira a sostenere le nuove iniziative nel campo della trasformazione di alimenti di qualità: sarà all’insegna della semplificazione, sia in fase di accesso che in fase istruttoria, puntando su innovazione e digitalizzazione come richiesto da Next Generation Eu che la finanzia in parte”.

“Con la tipologia 16.1.2 – ha concluso l’assessore Caputo – intendiamo supportare il superamento delle difficoltà del settore agricolo, agroalimentare e forestale attraverso l’innovazione e il trasferimento di conoscenze. Promuoveremo, infatti, la realizzazione di progetti di cooperazione a carattere innovativo concepiti e messi in atto dai Gruppi operativi del Partenariato europeo per l’innovazione”.

 

Leggi anche

Foto tratta da pixabay.com