Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeNewsPrimo PianoPsr Campania: i risultati della terza indagine

Psr Campania: i risultati della terza indagine

Sono disponibili i risultati della terza indagine sull’efficacia del Psr Campania 14-20. In particolare, con questa survey la Regione Campania ha chiesto agli utenti di indicare gli aspetti del Programma che devono essere oggetto di semplificazione nonché di valutare l’efficacia delle misure di sostegno all’agricoltura adottate dalla Regione, nell’ambito del Piano socio-economico, per contrastare la difficile congiuntura legata all’emergenza da Covid-19.

Sono stati 180 i questionari compilati, in forma rigorosamente anonima, sul nostro portale specialistico.

Qualche dato. Il 94% di coloro che hanno risposto al questionario ritiene la semplificazione del Psr una necessità imprescindibile. Entrando nel vivo, per il 36% occorre semplificare la fase di istruttoria, per il 22% la definizione delle graduatorie, per il 17% il linguaggio utilizzato per la redazione di bandi mentre per il 10% la semplificazione più auspicabile è nella fase di liquidazione.

Semplificare significa anche implementare nuovi strumenti o potenziare quelli esistenti. Per quasi il 33% degli intervistati andrebbero potenziati gli incontri divulgativi, per il 25% le attività svolte tramite il sito istituzionale o comunque via mail e per il 17% l’attività tradizionale di sportello con la creazione di appositi materiali informativi.

Sul fronte dei nuovi strumenti da implementare, il 27% degli intervistati indica gli incontri divulgativi e tavoli di lavoro con gli stakeholder, il 23% le campagne di ascolto via web, il 21% i convegni e workshop tematici e sempre il 21% l’apertura di sportelli ad hoc presso gli uffici territoriali della Direzione generale per le Politiche agricole.

Misure a sostegno dell’agricoltura e dei comparti bufalino e florovivaistico adottate dalla Regione Campania con gli avvisi emanati durante il primo lockdown: per il 46% degli intervistati sono risultate efficaci, per il 33% assolutamente no.

In relazione alle misure di semplificazione introdotte dalla Dg per le Politiche Agricole per favorire la partecipazione agli avvisi e che sarebbe utile introdurre nel prossimo Psr, il 28 % degli intervistati ha indicato i tempi ridotti nella definizione della domanda, il 20% il modello di domanda semplificato e il 14% i meccanismi di controllo semplificati.