Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeNewsPrimo PianoCsr Campania 23-27, bando SRA18 – ACA18: integrazioni e termini per la presentazione delle domande

Csr Campania 23-27, bando SRA18 – ACA18: integrazioni e termini per la presentazione delle domande

Aggiornamento del 16 aprile 2024 ore 16.00 - Clicca QUI per la comunicazione della Direzione generale per le Politiche agricole, alimentari e forestali della Regione Campania su un errore ricorrente nella compilazione della domanda di sostegno relativa al bando - approvato con decreto n. 954/2023 e modificato con decreti n. 10/2024 e n. 192/2024 - dell’intervento [SRA18 - ACA18] Impegni per l’apicoltura del Csr 23-27.

 

Con decreto dirigenziale n. 192 di oggi, 27 marzo 2024 la Regione Campania ha disposto integrazioni e modifiche del bando, approvato con decreto n. 954/2023 e rettificato/integrato con decreto n. 10/2024, dell’intervento [SRA18 – ACA18] Impegni per l’apicoltura del Csr 23-27.

Nello specifico, il termine ultimo per il rilascio delle domande di sostegno è stato differito al 29 aprile 2024, ore 16.00, mentre il termine iniziale per la presentazione delle istanze è stato fissato ad oggi, 27 marzo.

Queste le altre modifiche ed integrazioni previste dal decreto n. 192/2024:

– al paragrafo n. 12 – Documentazione da allegare alla domanda di sostegno, la lettera a. ‘Elenco riepilogativo dei documenti trasmessi con la domanda’ è stato sostituito con la seguente nuova definizione della lettera a. ‘Dichiarazione sostitutiva relativa ai requisiti di affidabilità ed ammissibilità (allegato 1); Dichiarazioni antimafia (allegato 2.1 Ditta individuale oppure 2.2 Società, in base alle caratteristiche del soggetto richiedente); Dichiarazione familiari conviventi (allegato 2.3)’;

– al paragrafo 14 – Presentazione delle domande di pagamento e documentazione da allegare successivamente, alla frase “Il contributo è erogato annualmente previa presentazione di apposita domanda di pagamento a conferma degli impegni intrapresi” è stata aggiunta la seguente frase: “Gli importi annuali corrispondono all’azione e alla classe di alveari del beneficiario i cui valori sono specificati al paragrafo 10”;

– al paragrafo 16 – Varianti, la frase relativa alle variazioni è cosi modificata: “le variazioni che non comportano modifiche dell’ammontare del sostegno né costituiscono modifiche sostanziali dell’intervento rispetto alle sue finalità vanno comunicate alla Regione che ne prende atto; nel caso in cui le modifiche costituiscono varianti sostanziali esse richiedono di essere istruite ed approvate dagli uffici regionali preposti e rilascio della domanda di variante nell’applicativo Sian”.

Resta confermato quanto altro disposto dai decreti n. 954/2023 e n. 10/2024.

 

Leggi anche

Share With: