Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeArchivio News 2021Global Food Innovation Forum, nasce la prima comunità di pratica agrifood

Global Food Innovation Forum, nasce la prima comunità di pratica agrifood

Si terrà, nello scenario della Reggia di Carditello, la prima edizione del Global Food Innovation Forum. Valorizzare percorsi e servizi di innovazione in grado di aumentare la competitività della filiera food, favorendo i contatti tra le imprese agricole e della pesca e i fornitori di innovazione, questo è l’obiettivo della giornata di lavori promossa dall’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Caputo, per giovedì 24 giugno.

Il primo Global Food Innovation Forum ha l’ambizioso obiettivo di creare delle vere e proprie Comunità di Pratica, virtuose occasioni di confronto strutturato e continuo tra i beneficiari attuali e futuri dei fondi del PSR sull’innovazione ed i grandi protagonisti della trasformazione del settore rurale, rispetto alle nuove sfide della food security, della food safety, della sostenibilità – economica, ambientale e sociale – per le filiere e i territori rurali.

Il Global Food Innovation Forum apre una stagione di nuovo protagonismo per la Regione Campania rispetto alle reti e agli attori europei e internazionali al centro delle alleanze per la conoscenza e l’innovazione in agricoltura. E’ una scommessa sul nostro presente, ma anche sul futuro del Psr 23-27.

Il Global Food Innovation Forum sarà anche l’occasione per disegnare nuovi modelli di policy, attraverso un Innovation Award, una competizione internazionale con startup e PMI per investire sul sistema delle competenze, dei servizi e degli incentivi per le startup e le imprese innovative.

A questo link il regolamento e le indicazioni per partecipare: https://psrcampaniacomunica.it/focus/global-food-innovation-forum/global-food-innovation-forum-versione-italiana/startup-and-innovation-award/

Saranno presenti al Forum il Future Food Institute, EIT Food, EIP Agri, ERIAFF, la Knowledge Alliance Europea ASKFOOD e la cross-KIC Food4Health. Sono coinvolti inoltre, a livello europeo e internazionale, la FAO, la Commissione Europea, DG Agri, DG Employment, PRIMA, EIT, ERIAFF, EIP AGRI, Cluster Tecnologico Nazionale per l’Agroalimentare e Comitato Nazionale della Bioeconomia, in un dialogo costruttivo con le Regioni Lazio, Calabria, Sicilia, Umbria, Marche e Abruzzo. che hanno dato la loro disponibilità a partecipare ai lavori.