Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeArchivio News 2020Psr Campania, risorse genetiche vegetali a rischio di estinzione: ecco le modalità di accesso

Psr Campania, risorse genetiche vegetali a rischio di estinzione: ecco le modalità di accesso

La salvaguardia del patrimonio di biodiversità animale e vegetale anche agricola è tra gli obiettivi del Psr Campania che, attraverso la tipologia d’intervento 10.2.1, finanzia la strategia di conservazione delle risorse genetiche autoctone.

In particolare, le azioni di messa in sicurezza delle Risorse Genetiche Vegetali (Rgv) iscritte nel Repertorio Regionale delle risorse genetiche a rischio di estinzione – istituito ai sensi dell’art.7 del Regolamento regionale n. 6/2012 – sono realizzate nell’ambito di una strategia integrata che poggia sulla “Rete di conservazione e sicurezza delle risorse genetiche” e, in particolare, sulle banche del germoplasma, che effettuano la cosiddetta ‘conservazione ex situ’, e sui coltivatori custodi, cui compete la ‘conservazione in situ/on farm’.

Attualmente le Risorse Genetiche Vegetali della Campania a rischio di estinzione iscritte nel ‘Repertorio’ sono custodite, in banche dei semi e collezioni di campo, presso cinque strutture di ricerca (banche del germoplasma) beneficiarie della tipologia 10.2.1 del Psr nell’ambito dei progetti collettivi Abc (inerente le Rgv appartenenti alle specie erbacee) e Dicovale (inerente le Rgv appartenenti alle specie legnose da frutto).

Le banche del germoplasma individuate sono:

  • per le Rgv erbacee: Crea Of ed Arca 2010 scarl;
  • per le Rgv legnose da frutto: Craa-Azienda Improsta, Crea Ofa e Università Federico II -Dipartimento di Agraria.

Nei giorni scorsi la Regione Campania ha definito le modalità operative per poter accedere a queste RgV, stabilendo che, per tutta la durata degli impegni assunti dalle banche del germoplasma nell’ambito della tipologia 10.2.1 del Psr, la gestione delle richieste di materiale di riproduzione/moltiplicazione sarà coordinata dal Crea Of (capofila del progetto Abc) per le Rgv appartenenti alle specie erbacee e dal Craa- Azienda Improsta (capofila del progetto Dicovale) per le Rgv appartenenti a specie legnose da frutto.

Per motivi diversi da quelli di studio e/o ricerca, i materiali di riproduzione/moltiplicazione devono essere richiesti, nelle modiche quantità, utilizzando il modello A. Invece le richieste per motivi di studio e/o ricerca devono essere formulate utilizzando il modello B.

Le richieste vanno inviate, oltre che alla Regione Campania (uod.500706@pec.regione.campania.it), anche alla Banca del germoplasma di seguito riportata:

– per le Rgv erbacee: Crea Centro di Ricerca Orticoltura e Florovivaismo, via Cavalleggeri 25 – Pontecagnano (Sa) email: of@pec.crea.gov.it

– per le Rgv legnose da frutto: Craa – Azienda Improsta, SS18 Tirrenia Inferiore Km 79+800 – Eboli (Sa) email: azienda@improsta.it

 Nella mail di trasmissione della richiesta va anche riportato uno dei seguenti elementi: link da cui reperire lo Statuto del richiedente, copia dello Statuto, codice Ateco se il richiedente è iscritto alla Camera di Commercio.

I soggetti che fanno parte della “Rete di conservazione e sicurezza delle risorse genetiche”, per i soli motivi diversi da quelli di studio e/o ricerca, possono richiedere i materiali di riproduzione/ moltiplicazione direttamente alla banca del germoplasma incaricata con una mail indirizzata a:

Per motivi di studio e/o ricerca anche gli aderenti alla Rete devono utilizzare l’apposito modello.

Foto tratta da pixabay.com