Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeArchivio News 2020Campania 2020: l’Agricoltura si muove – Oggi a Caserta incontro sulla sostenibilità ambientale

Campania 2020: l’Agricoltura si muove – Oggi a Caserta incontro sulla sostenibilità ambientale

Si è svolto stamattina, presso la Camera di Commercio di Caserta, l’incontro “Agricoltura e sostenibilità ambientale. Come affrontare il cambiamento climatico al tempo dell’economia circolare?”, terzo appuntamento della campagna di ascolto “Campania 2020: l’Agricoltura si muove” promossa dalla Regione Campania.

“I cambiamenti climatici e l’impatto esercitato sulle risorse naturali, la biodiversità e il paesaggio rappresentano la principale sfida che il settore agroforestale della Campania dovrà affrontare nel prossimo futuro per salvaguardare la produttività, la qualità delle produzioni e la sicurezza alimentare e per fornire il contributo richiesto agli obiettivi ambientali del ‘Green Deal’, il piano di investimenti per un’Europa più sostenibile”, ha detto Nicola Caputo, consigliere all’Agricoltura del Presidente De Luca.

“È chiaro – ha aggiunto Caputo – che anche in Campania la sfida del ‘New Green Deal’ europeo richiede un adattamento del settore agroforestale al nuovo contesto di cambiamento climatico globale che non potrà risolversi con misure specifiche, ma orientando a questo obiettivo l’intera politica rurale”.

Caputo ha ricordato l’impegno messo in campo dalla Regione Campania nel trovare nuovi ed efficaci strumenti di ingegneria finanziaria per dare risposta al maggior numero possibile di domande di sostegno non ammesse a finanziamento nella graduatoria del Progetto Integrato Giovani, approvata nelle scorse settimane, e in quella della 4.1.1, in fase di pubblicazione.

“I bandi di queste due misure, che rappresentano il core business del Psr – ha sottolineato il consigliere all’Agricoltura – hanno registrato un overbooking di ben 700 milioni di euro rispetto alla loro dotazione finanziaria. Siamo al lavoro con gli uffici per mettere in campo meccanismi alternativi al contributo a fondo perduto e soddisfare così le legittime aspirazioni dei tantissimi, soprattutto giovani, che hanno deciso di fare dell’agricoltura il proprio futuro”.

“L’Amministrazione regionale – ha aggiunto Caputo – ha trasferito, al 31 dicembre scorso, ben 715 milioni di risorse Psr a quasi 29mila operatori del settore primario e del comparto agroalimentare per oltre 157mila domande di pagamento. In particolare, per quanto riguarda Terra di Lavoro, la spesa liquidata ammonta a 93 milioni e le aziende beneficiarie, sempre al 31 dicembre scorso, sono state 2.935”.

“La Politica Agricola Comune post 2020 ha come fulcro tre obiettivi strategici che ci accompagneranno nella redazione della nuova programmazione: mitigazione e adattamento dell’agricoltura al cambiamento climatico, tutela delle risorse di base e conservazione attiva della biodiversità e del paesaggio” ha concluso il consigliere del Presidente De Luca.

La campagna di ascolto della Regione Campania proseguirà mercoledì 19 febbraio, alle ore 8.30, presso la sede della Camera di Commercio di Salerno con l’incontro “Competitività e territori – Come rafforzare le filiere, i distretti, le aggregazioni e l’export?”.

Per partecipare agli incontri è necessario compilare il form on-line, dal quale è possibile anche inviare proposte e contributi su una o più tematiche oggetto degli appuntamenti