Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeArchivio News 2020Agea, appalti pubblici: disponibile la versione 2.8 delle check-list

Agea, appalti pubblici: disponibile la versione 2.8 delle check-list

L’Organismo pagatore Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) ha reso disponibile la nuova versione delle check-list (versione 2.8) da utilizzare nelle fasi di autovalutazione e controllo delle procedure di gara sugli appalti pubblici di lavori, servizi e forniture realizzate nell’ambito dei Programmi di sviluppo rurale (Psr).

In particolare, sono previsti modelli distinti per le fasi di:

  • autovalutazione, ad uso dei potenziali beneficiari delle misure interessate dalle procedure di gara;
  • controllo, ad uso dei funzionari regionali incaricati dell’istruttoria amministrativa delle domande di sostegno e pagamento nonché dei controlli in loco per le domande di pagamento.

In particolare, ai potenziali beneficiari è richiesto di eseguire l’autovalutazione delle procedure adottate compilando per i punti di pertinenza:

  • nella fase precedente all’aggiudicazione della gara, i quadri A, B, C, D ed E del modello “Autovalutazione pre aggiudicazione gara”;
  • nella fase successiva all’aggiudicazione della gara, i quadri A, B, C, D, E e Q del modello “Autovalutazione post aggiudicazione gara” e, in funzione del tipo di procedura adottata, una tra le seguenti check-list: F, G, H, I, L, M, N, O.

Ai funzionari incaricati dell’istruttoria, al fine di verificare il rispetto della normativa sugli appalti pubblici e determinare l’eventuale applicazione di riduzioni e sanzioni, è richiesto di eseguire il controllo delle procedure adottate compilando:

  • nella fase precedente all’aggiudicazione della gara, i quadri A, B, C, D ed E del modello “Controllo pre aggiudicazione gara”;
  • nella fase successiva all’aggiudicazione della gara, i quadri A, B, C, D, E e Q del modello “Controllo post aggiudicazione gara” e, in funzione del tipo di procedura adottata, una tra le seguenti check-list: F, G, H, I, L, M, N, O.

Per quanto riguarda l’autovalutazione, i beneficiari trasmettono le pertinenti check list alla competente Unità operativa dirigenziale (Uod) della Direzione generale Politiche agricole, alimentari e forestali della Regione Campania nei modi e nei termini indicati nel provvedimento di concessione e, comunque, preliminarmente alla rimodulazione del contributo.

 

Per scaricare la documentazione (versione 2.8 delle check-list) clicca QUI