Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeArchivio News 2019Agricoltura, Caputo: ecco i numeri del Psr

Agricoltura, Caputo: ecco i numeri del Psr

“Mezzo miliardo le risorse – pari ad un terzo della dotazione finanziaria del Programma di Sviluppo Rurale – che sono state già distribuite a 27mila beneficiari. Oltre 114mila richieste di pagamento sono state lavorate dagli uffici regionali dall’inizio della programmazione e ormai è alla nostra portata il superamento del disimpegno, un risultato su cui abbiamo lavorato molto in questi ultimi mesi. Un lavoro costante ed intenso per rispondere adeguatamente alle esigenze delle imprese e dei giovani”. Lo ha reso noto Nicola Caputo, consigliere delegato all’Agricoltura del Presidente De Luca, nel corso del tavolo verde presso l’assessorato regionale cui hanno partecipato i rappresentanti regionali delle maggiori organizzazioni del settore primario.

“A proposito delle misure Psr – annuncia Caputo – oggi è stata pubblicata la graduatoria regionale provvisoria ed è stato approvato l’elenco delle domande immediatamente finanziabili per quanto riguarda la tipologia di intervento 4.2.1 ‘Trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli nelle aziende agroindustriali’ ”.

“Inoltre – continua ancora Caputo – è stata fatta un’attenta ricognizione sulle risorse riprogrammabili, pur tenendo conto dei vincoli finanziari già assunti, che riguardano tantissime imprese agricole e zootecniche. Insomma. posso dire che questi pochi mesi di lavoro stanno producendo graduali, ma significativi risultati. Un lavoro fatto di confronto e condivisione tra gli uffici regionali e le organizzazioni professionali agricole”.

“Il mio obiettivo – conclude il consigliere Nicola Caputo – è quello di fare in modo che questa amministrazione possa mettersi concretamente al servizio delle imprese. Il prossimo step sarà chiudere le istruttorie e pubblicare tutte le graduatorie, così da poter proporre alla Commissione Europea, nel prossimo Comitato di Sorveglianza di dicembre, la rimodulazione del Programma di Sviluppo Rurale”.