Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeNewsPrimo PianoFattorie didattiche, c’è anche il Centro di Incremento Ippico

Fattorie didattiche, c’è anche il Centro di Incremento Ippico

Dal 1° ottobre 2020 il Centro Regionale di Incremento Ippico torna ad essere una fattoria didattica. La struttura della Regione Campania, che si estende su una superficie di circa sei ettari alle porte di Santa Maria Capua Vetere, sarà aperta al pubblico tutti i giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Nato come Regio Deposito Cavalli stalloni dei Borbone, il Centro ha come mission la tutela e valorizzazione delle razze campane (Cavallo Salernitano, Persano e Napoletano) e di alcune razze asinine (Martina franca e Ragusana). Presso la struttura sono presenti anche cavalli di altre razze (Haflinger, Caitpr, Franches Montagnes, Puro Sangue Arabi) e un considerevole numero di esemplari di razza Salernitana dal momento che funge anche da stazione di monta pubblica al servizio degli allevatori campani.

Presso il Centro sarà possibile effettuare le seguenti attività didattiche:

  • Visita alle strutture (stalle, paddok, silos, infermeria, locale mascalcia)
  • Visita al Museo (carri, carrozze, finimenti, stampe, divise, documentazione storica)
  • Laboratorio didattico – Conosciamo il cavallo: razze, attitudine, morfologia
  • Laboratorio didattico – Cosa mangiano i cavalli? Guardiamo, annusiamo e seminiamo insieme
  • Laboratorio didattico di scienze – Utilizzo e trattamento dello stallatico
  • Laboratorio didattico di scienze – La cura del cavallo. Indagini mediche e trattamenti durante il ciclo di vita del cavallo (approfondimenti su richiesta in relazione al corso di studio degli studenti)
  • Festa dell’albero (nelle settimane del 21 marzo e il 21 novembre).

Le attività si svolgeranno nel pieno rispetto delle vigenti norme di sicurezza anti Covid-19. Per informazioni e prenotazioni clicca QUI

Il Psr Campania sostiene le attività didattiche in ambito agricolo con tre tipologie d’intervento: la 6.4.1 “Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole”, la 16.9.1 “Agricoltura sociale, educazione alimentare, ambientale in aziende agricole, cooperazione con soggetti pubblici/ privati” e la più recente 21.1.1 “Sostegno alle aziende agricole agrituristiche, alle fattorie didattiche e all’agricoltura sociale” (per il bando clicca QUI).