Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeArchivio News 2021Pac 23-27, verso la presentazione del Piano strategico nazionale

Pac 23-27, verso la presentazione del Piano strategico nazionale

Il Piano strategico nazionale per la Politica agricola comune (Pac) 23-27 è stato al centro della riunione tra il ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli, e gli assessori all’agricoltura delle Regioni e delle Province autonome che si è svolta in videoconferenza ieri, 27 dicembre 2021.

“Abbiamo discusso – ha scritto su Facebook l’assessore all’Agricoltura della Regione Campania, Nicola Caputo – delle ultime questioni inerenti la definizione delle strategie e politiche attuative della Pac, in particolare a valere sul Primo Pilastro. L’obiettivo dell’incontro è stato condividere, con tutti gli assessori regionali, il testo che sarà licenziato per poi presentarlo alla Commissione europea a stretto giro”.

“Un articolato lavoro – ha ricordato l’assessore – che ha visto la Regione Campania tra le protagoniste per le molte proposte avanzate e recepite in diversi punti. Nel mio intervento ho rimarcato la necessità di dover tutti sostenere fortemente non solo i dettati legislativi alla base delle scelte redistributive delle risorse, ma anche il principio che gli interventi comunitari devono essere orientati alla perequazione territoriale e a uno sviluppo dei territori, organico nell’intero contesto nazionale, che preservi le specificità delle agricolture delle singole regioni e che sostenga, per la Campania, le sue filiere trainanti”.

“Tra queste ultime – ha continuato Caputo – ho puntualizzato il ruolo che il comparto bufalino deve avere all’interno dell’eco-schema zootecnico e la necessità che il Ministero prenda in seria considerazione la possibilità di intervenire, con risorse aggiuntive, su altre filiere importanti per la nostra Regione come quella in guscio e del florovivaismo”.

“Adesso – ha concluso l’assessore Caputo – restiamo in attesa di condividere con tutti gli stakeholder regionali il documento in bozza che il ministro Patuanelli ci invierà per iniziare a discutere, già dai primi giorni di gennaio, sui criteri da adottare per la ripartizione tra le Regioni delle risorse a valere sul Secondo Pilastro. Inizierà una nuova discussione, ma ci faremo trovare pronti per sostenere gli interessi della nostra Regione ed i principi che sono alla base dei regolamenti europei”.