Portale per la comunicazione e la customer satisfaction
HomeArchivio News 2021Competere e innovare in Alta Irpinia, ecco il progetto Semina

Competere e innovare in Alta Irpinia, ecco il progetto Semina

Ha preso il via nei giorni scorsi il via “Semina”, iniziativa promossa dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno nell’ambito del progetto Azione Zootecnia Alta Irpinia (Azai), finanziato dal Psr Campania attraverso la tipologia d’intervento “Sostegno a strategie di sviluppo locale di tipo non partecipativo” – azione A “Miglioramento dei servizi di base per la popolazione, in particolar modo in campo sociosanitario”.

Obiettivo di Semina è la valorizzazione dei prodotti di identità locale nel settore agro-alimentare e zootecnico dell’Alta Irpinia, promuovendo la creazione di un ecosistema virtuoso di aziende e incoraggiando azioni a sostegno dello sviluppo competitivo del territorio.

“Il rilancio della zootecnia rappresenta un volano di sviluppo per le aree interne – dichiara nella nota di presentazione Antonio Limone, direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno – Le nostre piccole produzioni locali, veri giacimenti di qualità e salubrità, rappresentano una prospettiva economica per il futuro. Ambiente sano, produzioni di qualità e la nostra biodiversità sono il capitale su cui investire per dare prospettive alle nuove generazioni”.

Semina coinvolge l’area pilota dell’Alta-Irpina e, come si legge nella nota, “grazie una serie di eventi di animazione, conferenze, round tables, seminari di divulgazione scientifica e altre iniziative correlate, punta alla formazione di una rinnovata coscienza tra i produttori della filiera zootecnica e agroalimentare, proponendo loro nuovi modelli di gestione e un know-how all’avanguardia che possa renderli competitivi sul mercato nazionale, donando loro maggiore visibilità e una reale possibilità di avanzamento nel settore di riferimento”.

Sono previsti anche eventi di scouting per l’identificazione di aziende ad alto potenziale da coinvolgere in seminari in cui si racconteranno esperienze virtuose realizzate in diverse regioni.

Semina punta anche ad incentivare forme di cooperazione tra pubblico e privato per la promozione, nel futuro prossimo, di circoli virtuosi di produzione, vendita e consumo. “La finalità – conclude la nota – è quella di incoraggiare gli attori di filiera a costruire un network in grado di valorizzare le specificità del territorio e a conseguire una verticalizzazione delle capacità e delle peculiarità di ciascun produttore” nonché “di avviare un processo di trasformazione che permetta di coniugare le esigenze di biosicurezza e normative europee con la salvaguardia dell’identità locale e dell’unicità del prodotto”.

Semina è realizzata in collaborazione con l’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Avellino, al Crea (Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria) e ai 25 comuni dell’Alta Irpinia.

 

Per approfondimenti clicca QUI

Immagine tratta dalla pagina Facebook del progetto Semina